In vista del compito

Per la 4A : un test sulle coniche  alcuni esercizi  sulle coniche.

Buon lavoro!

Che problema i problemi!

Ecco qua il compito della  1B. (Qui in formato PDF) Scaricatelo, leggetelo e svolgetelo: mettetevi tranquilli con un’oretta davanti e una tazza di tè o un bicchiere di aranciata e qualche stuzzichino. Mi raccomando, niente lapis! Non fatevi impaurire dai problemi, leggeteli bene e andate a cerca della strada giusta pensando che la strada esiste e che voi la troverete. Quando la troverete sarà anche una bella soddisfazione.

Prof

Pubblicato su compiti, liceo, prima. 5 Comments »

Anno nuovo test vecchi

Eccomi di nuovo qui con un test sui numeri naturali  per la classe I A.

Rileggete i quesiti, provate a ragionarci su ancora un po’ e poi controllate le risposte.

Ma… ATTENZIONE! TRA LE RISPOSTE  TROVERETE QUALCHE ERRORE.

COMINCIA LA CACCIA AL TESORO: I PRIMI CHE TROVERANNO LE RISPOSTE ERRATE E DARANNO LA RISPOSTA GIUSTA MOTIVANDOLA SARANNO I VINCITORI!

Prof

PS Ho inserito una sola fila: l’ordine delle domande potrebbe non essere il vostro.

Pubblicato su gioco, liceo, prima, test. 11 Comments »

Terza prova tipologia B: turisti per caso

Ben sapendo che in classe nessuno mi ascolta (anche se, se siamo fortunati, qualcuno mi sente) scrivo qui due o tre fesserie che mi vengono in mente sulla terza prova tipologia B. Così evito di ridire sempre le stesse cose in classe e di costringervi così a leggere il giornale per la noia… (ogni riferimento è ovviamente voluto)

1) Leggere bene bene il testo della domanda, perché una cosa è se qualcuno che ti chiede come andare in piazza del Duomo o se ti chiede di descriverti Piazza del Duomo. O come arrivare in Piazza Stazione. O come entrare a visitare il Duomo.

2) Usare un linguaggio chiaro e preciso, evitando di chiamare piazza le strade,  negozi  le case. Evitando di scambiare la destra con la sinistra, i cani con i passanti. Evitare anche, possibilmente, locuzioni del tipo giurare a destra, o  andare a fritto. Smettetela di pensare che gli altri vi debbano leggere nel pensiero e ricordate che state comunicando qualcosa a qualcuno che sta fuori da voi.

3) Non raccontategli la vostra vita, quello che vi è successo in piazza Duomo, come si fa ad andare alla stazione: il povero turista vuole solo che gli diate due o tre indicazioni chiare  e precise su come arrivare in Piazza Duomo. La guida di Firenze se la comprerà.

E adesso studiate come si arriva in Piazza Duomo, per favore. E in tutti gli altri posti che vi possono chiedere. E cercate di orientarvi nella mappa di Firenze, perché imparare le indicazioni per tutti i luoghi a memoria a seconda di dove ti trovi, non è facile.

 

 

Solo qualche funzione delle quali cercare il dominio verifica in classe

Manuale di matematica 2

Il progetto Matematica C3 di matematicamente.it per un Manuale di Matematica per la scuola secondaria di 2° grado scritto in forma Collaborativa e con licenza Creative Commons vuole sperimentare un nuovo modo di produrre manuali scolastici e un nuovo modo di fruirli. La licenza Creative Commons permette a tutti di scaricare, riprodurre, stampare, fotocopiare e distribuire liberamente e gratuitamente il Manuale.

Qui trovate il capitolo sulle basi del calcolo letterale: in particolare  invito i ragazzi di prima che hanno incontrato difficoltà nel compito a stampare il capitolo sui monomi, da pag. 9 a pag. 18 e di utilizzarlo per il recupero.

Qui, invece, la parte di geometria razionale che stiamo iniziando con le seconde: la parte che stiamo trattando inizia a pag.12.

Invece su youtube potete trovare molti video sulla matematica: spiegazioni esercizi etc questo ad esempio mi sembra carino: è un esercizio svolto sui monomi. Vediamo, però, se qualcuno si accorge di alcune cose che dice la voce nel video che io considero imprecise e di alcune parole che non vi ho ancora spiegato.

Pubblicato su liceo, prima, recupero. 1 Comment »

Un vecchio post per nuovi studenti (anzi, studentesse)

Un’equazione di secondo grado ad una incognita è un’equazione che può essere riportata alla forma   normale ax2+bx+c=0          con a ≠ 0  (altrimenti sarebbe un’equazione di primo grado)

Le equazioni di II grado si possono suddividere in

a) equazioni complete             b)equazioni spurie                c) equazioni pure

a) Un’equazione di II grado si dice completa quando, in forma normale, tutti i coefficienti a,b,c sono diversi da zero (a è sempre diverso da zero). (Es 2x2-3x+1=0)

L’equazione si risolve applicando la formula risolutiva

x = \frac{-b \pm \sqrt{b^2 - 4ac}}{2a}

da ricordare a memoria e imparare ad applicare.

La quantità b2-4ac si indica con la lettera greca Δ (delta), chiamata discriminante, in quanto discrimina tre casi distinti

Δ >0 si hanno due soluzioni reali e distinte

Δ =0 si hanno due soluzioni reali e coincidenti

Δ <0 non si ha nessuna soluzione reale

Quando b è un numero pari può essere utile, per semplificare i calcoli, applicare la formula risolutiva ridotta:

b) Un’equazione si dice spuria quando, in forma normale, c=0 cioè: ax2+bx=0.

(Es: 3x2-2x=0)

Per risolverla, si mette in evidenza la x, quindi x·(ax+b)=0.

Per la legge di annullamento del prodotto almeno uno dei due fattori deve annullarsi.

x=0            oppure         ax+b=0

Si ricavano, quindi, le soluzioni x1=0 e x2=-b/a

 

c) Un’equazione si dice pura quando, in forma normale, b=0 cioè: ax2+c=0. (Es. 3x2-2=0)

Per risolverla: ax2 = -c da cui x2=-c/a e qui9ndi x=±√-c/a. (√-c/a indica la radice quadrata di –c/a) .

Attenzione: -c/a non è detto che sia negativo: vuol dire l’opposto di c/a, quindi dipende dai segni di a e c.

Se -c/a>0 le soluzioni sono reali e opposte. Se -c/a<0 le soluzioni non sono reali. Se -c/a =0 le soluzioni sono coincidenti ed entrambe uguali a 0.

Qui un test per verificare le conoscenze

Questo, invece è il test che avete fatto in classe oggi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: