Terza prova tipologia B: turisti per caso

Ben sapendo che in classe nessuno mi ascolta (anche se, se siamo fortunati, qualcuno mi sente) scrivo qui due o tre fesserie che mi vengono in mente sulla terza prova tipologia B. Così evito di ridire sempre le stesse cose in classe e di costringervi così a leggere il giornale per la noia… (ogni riferimento è ovviamente voluto)

1) Leggere bene bene il testo della domanda, perché una cosa è se qualcuno che ti chiede come andare in piazza del Duomo o se ti chiede di descriverti Piazza del Duomo. O come arrivare in Piazza Stazione. O come entrare a visitare il Duomo.

2) Usare un linguaggio chiaro e preciso, evitando di chiamare piazza le strade,  negozi  le case. Evitando di scambiare la destra con la sinistra, i cani con i passanti. Evitare anche, possibilmente, locuzioni del tipo giurare a destra, o  andare a fritto. Smettetela di pensare che gli altri vi debbano leggere nel pensiero e ricordate che state comunicando qualcosa a qualcuno che sta fuori da voi.

3) Non raccontategli la vostra vita, quello che vi è successo in piazza Duomo, come si fa ad andare alla stazione: il povero turista vuole solo che gli diate due o tre indicazioni chiare  e precise su come arrivare in Piazza Duomo. La guida di Firenze se la comprerà.

E adesso studiate come si arriva in Piazza Duomo, per favore. E in tutti gli altri posti che vi possono chiedere. E cercate di orientarvi nella mappa di Firenze, perché imparare le indicazioni per tutti i luoghi a memoria a seconda di dove ti trovi, non è facile.

 

 

Annunci

Questo non è un post serio

Solo che girellavo per la rete, e girellando ho trovato questo sito e mi è piaciuto che avrei comprato tutto e ho trovato anche i fumetti… quelli che tante volte ho immaginato. Se riesco a capire come si fa me li compro.

 

Equivalenze

Continuo all’insegna del disimpegno e propogongo la seguente uguaglianza:

31 oct = 25 dec

Chiedo scusa in anticipo…

Pizza!

Girovagando per la  rete  ho trovato un calcolo di volume carino che vi sottopongo:

Stiamo un po’ scadendo?

Sorridiamo?

Ho trovato questa vignetta sul web e mi è sembrata carina…a patto di conoscere i numeri immaginari e un po’ di inglese!

La realtà supera la fantasia?

Quando, diversi anni fa’, seguivo alla tv la preparazione agli esami di maturità classica dell’improbabile studente Lorenzo mi divertivo molto. Il tizio, quinta essenza dell’ignoranza, della cialtroneria, cafonaggine, superficialità, incapacità di autovalutazione ma soprattutto il prototipo di colui che non aveva aperto mai un libro, era molto divertente ma troppo “caricaturale”: niente a che vedere con gli studenti reali! Interrogando alcuni miei studenti, alle soglie dell’esame di stato, mi sembra che il divario sia notevolmente ridotto. 😦
Non è che mi tocca rivalutare Lorenzo che almeno aveva grandi passioni, rigorosamente extrascolastiche, quali “a Roma” , “a musica” e “e modelle?”
Nel video che segue, il nostro studente, è alla vigilia della prova di italiano, alle prese  col toto-titolo…Purtroppo non sono riuscita a scovare niente circa Lorenzo e la mate!

100.000…

Ricordo che nel “celebrare” i primi 10.000 visitatori del blog lamentavo, nel mio modo contorto e non sempre chiarissimo,  la  scarsa adesione ai commenti.  E nel tempo? Abbiamo avuto una crescita costante di visitatori e in parallelo un decremento dei commenti! Che tradotto terra-terra significa: passano, prendono e non si espongono! Ce la faremo  a resistere, profema? 🙂

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: