Terza prova tipologia B: turisti per caso

Ben sapendo che in classe nessuno mi ascolta (anche se, se siamo fortunati, qualcuno mi sente) scrivo qui due o tre fesserie che mi vengono in mente sulla terza prova tipologia B. Così evito di ridire sempre le stesse cose in classe e di costringervi così a leggere il giornale per la noia… (ogni riferimento è ovviamente voluto)

1) Leggere bene bene il testo della domanda, perché una cosa è se qualcuno che ti chiede come andare in piazza del Duomo o se ti chiede di descriverti Piazza del Duomo. O come arrivare in Piazza Stazione. O come entrare a visitare il Duomo.

2) Usare un linguaggio chiaro e preciso, evitando di chiamare piazza le strade,  negozi  le case. Evitando di scambiare la destra con la sinistra, i cani con i passanti. Evitare anche, possibilmente, locuzioni del tipo giurare a destra, o  andare a fritto. Smettetela di pensare che gli altri vi debbano leggere nel pensiero e ricordate che state comunicando qualcosa a qualcuno che sta fuori da voi.

3) Non raccontategli la vostra vita, quello che vi è successo in piazza Duomo, come si fa ad andare alla stazione: il povero turista vuole solo che gli diate due o tre indicazioni chiare  e precise su come arrivare in Piazza Duomo. La guida di Firenze se la comprerà.

E adesso studiate come si arriva in Piazza Duomo, per favore. E in tutti gli altri posti che vi possono chiedere. E cercate di orientarvi nella mappa di Firenze, perché imparare le indicazioni per tutti i luoghi a memoria a seconda di dove ti trovi, non è facile.

 

 

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: