Forum di Letteratura

Vi chiederete che c’entra la letteratura con la matematica. Ecco io vi dico che in primis gli studiosi di matematica sono persone di cultura e sovente di grande spessore ma c’è un però:gli studiosi di matematica si trovano davanti al problema di divulgare il loro sapere cioè di riuscire a rendere fruibile alle persone non specifiche del settore ciò che sanno e che a loro dona gioia.
A tal proposito però vi sono alcuni tra loro che sanno scrivere e che sono capaci di rendere interessante e di facile comprensione la matematica.
Proviamo allora a leggere un libro (già consigliato in matebooks): L’ultimo teorema di Fermat.
E poi? Poi apriamo il dibattito: proviamo a commentare la lettura dando ognuno il proprio contributo.
BUONA LETTURA A TUTTI!

13 Risposte to “Forum di Letteratura”

  1. profema Says:

    Non ho avuto ancora tempo di riprendere il libro. Però questo link mi sembra interessante: http://www2.polito.it/didattica/polymath/htmlS/Interventi/Articoli/Wiles/Wiles.htm (scusate non mi ricordo come si linka davvero nei commenti)

  2. profegi Says:

    Grazie profema per il tuo contributo. Io voglio dare il mio con un aneddoto personale: Nel 1995 io ero all’università di Matmatica di Firenze come studentessa e mi ricordo ancora del “MOMENTO” durante il quale la notizia definitiva che il teorema di Fermat era stato davvero dimostrato. Ero a Lezione, la professoressa Marcia eminente docente di logica e algebra superiore commossa fermò la lezione e comunicò a tutti che davvero Wiles ce l’aveva fatta: il Grande teorema era vero! Era stato definitivamente dimostrato senza ombra di dubbio.
    Quello che disse mi è rimasto impresso: “Oggi è un gran giorno per la matematica e per tutti i matematici- e aggiunse- non di uno solo, ma di tutti !” Come se niente fosse, riprese la lezione.
    Ciò che mi stupisce sempre è che i matematici, sia quelli eccelsi che quelli mediocri, sono persone che se le vedi dall’esterno sono comuni, anche un po’ scialbi quasi sfi… Ma in realtà sono persone che guardano verso l’assoluto e dunque profonde e un po’ speciali. Non chiedetegli allora a cosa serve ciò che contemplano e cercano di capire perchè l’assoluto è assoluto, il bello è bello l’eccelso è eccelso e dunque perchè doversi preoccupare di ciò che indosso o di come sono vestito… (provate a guardare come è vestito e che portamento eveva Wiles alla premiazione!!!!) In più il bello, l’assoluto, il sublime sono di tutti e dunque è loro dovere trasmettere ciò che hanno imparato ad amare.
    Abbiate dunque pietà di noi e aiutateci a farvi questo dono: il dono della matematica.
    Meditate, gente, meditate

  3. profepa Says:

    Ma guarda che aneddoto, profegi! Io non c’ero però mi immagino la scena avendo a suo tempo seguito le lezioni di Colei…

  4. profema Says:

    Ti ricordi profepa che fu proprio alla sua lezione (esercitazione di algebra mi pare) che ci fu comunicato il rapimento di Aldo Moro? Forse non c’entra niente, anzi di sicuro. Ma io la prof.ssa Marcia la ricordo soprattutto per quello.

  5. profepa Says:

    Io ero nell’altro gruppo ma non so per quale motivo ho pensato alla stessa cosa quando profegi ha ricordato le lezioni…

  6. canemacchina Says:

    Tutti allievi della Marcia? Allora abbiamo qualcosa in comune!
    (scusate, non c’entra niente, ma mi ha fatto sorridere la cosa)

  7. profema Says:

    Che cosa ti ha insegnato? Ai miei tempi era assistente allo Zappa per algebra e teneva un corso di logica.
    E, per completare il quadro… quando sono andata ad insegnare ad Agliana avevo come collega sua sorella 😉

  8. canemacchina Says:

    Lei teneva il corso di Matematica Discreta. In origine era Matematica Discreta e Logica, poi quando sono andato all’università io hanno spezzato in due corsi (Matematica Discreta uno e Logica Matematica l’altro) per dare più spazio alle materie, e lei faceva Discreta, appunto.
    Logica la insegna il Lacava (non so se lo conosci) che tiene anche il corso di Logica Fuzzy.

    Ovviamente sto parlando del corso di Laurea in Informatica sotto SMFN, non di Matematica.

  9. profema Says:

    Logica Fuzzy? Che roba é?

  10. canemacchina Says:

    Da Wikipedia:
    La logica fuzzy o logica sfumata o logica sfocata è una logica in cui si può attribuire a ciascuna proposizione un grado di verità compreso tra 0 e 1. È una logica polivalente, e pertanto un’estensione della logica booleana. È fortemente legata alla teoria degli insiemi sfocati e, già intuita da Cartesio, Bertrand Russell, Albert Einstein, Werner Karl Heisenberg, Jan Łukasiewicz e Max Black, venne concretizzata da Lotfi Zadeh. […] Nel 1994 Zadeh scriveva: “ll termine logica fuzzy viene in realtà usato in due significati diversi. In senso stretto è un sistema logico, estensione della logica a valori multipli, che dovrebbe servire come logica del ragionamento approssimato. Ma in senso più ampio logica fuzzy è più o meno sinonimo di teoria degli insiemi fuzzy cioè una teoria di classi con contorni indistinti. Ciò che è importante riconoscere è che oggi il termine logica fuzzy è usato principalmente in questo significato più vasto”

  11. profegi Says:

    Mi vengono quasi le lacrime a sentir nominare cotante altezze logiche ma non posso fare a meno di notare che siamo sempre noi…..

  12. profepa Says:

    E’ sempre qualcosa!

  13. canemacchina Says:

    Sicuro… 4 è sempre meglio di 0!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: