Una grande idea

Sto correggendo i compiti di terza. Sono esterrefatta da come non gli ho insegnato le disequazioni. Sono dispiaciuta di dover dare loro questi brutti voti. Mi è venuta una grande idea da suggerire a Mariastella Gelmini: distinguiamo tra chi prepara e chi verifica la preparazione, così ci toglie dalle peste di questa compromissione umana (e sovrumana) che ci impedisce di essere oggettivi, che ci fa mescolare l’impegno con la preparazione, che ci fa prendere in considerazione il livello iniziale per valutare i passi percorsi…

Insomma lei deve prendere una decisione: dobbiamo considerare la partecipazione, l’impegno, i passi avanti… in pratica basta che siano stati in classe e così li passiamo o dobbiamo guardare che cosa sanno davvero?

Deve dire ai Dirigenti Scolastici che non possono annoiarci con le ramanzine sul fatto che dobbiamo saperli prendere, che dobbiamo motivarli, recuperarli, capirli, sostenerli, valutare tutto quello che ho scritto sopra… e che, comunque, prima di dare una insufficienza dobbiamo chiederci se abbiamo fatto davvero tutto quello che potevamo, ed allora, e solo allora dare quel benedetto quattro o cinque che sia, e poi , dall’altra parte farci vedere le liste nere, le graduatorie della preparazione dei nostri ragazzi testata da non si sa quali questionari e confrontata malamente con la preparazione dei ragazzi di altre nazioni, continenti… mondi!

Prenda una decisione Ministro,

la prego…

perchè io…

sto perdendo le coordinate !!!!

Annunci

Ecco il 2° dei 13112221 enigmi e/o giochi che Francesco ha cercato:

Grazie, profe Francesco!

Un sacrestano va in sacrestia dove c’ è il suo prete e gli dice:

“di là ci sono 3 fedeli. Il prodotto delle loro età è 2450, La somma della loro età è il doppio della mia e lei è il più vecchio di tutti.”

Si vuole sapere l’età dei 3 fedeli, l’età del sacrestano, l’età del prete.

Pubblicato su gioco. 10 Comments »

Diciamo le cose come stanno…

… siamo stanchi. Noi prof per primi. Sommersi dai fogli, dai compiti, da schede e contro schede, preoccupati di recuperi, sospensioni del giudizio, criteri oggettivi che oggettivi non possono essere, terze prove, griglie, allegati, aree di progetto…siamo qui, sospesi, in attesa che tutto finisca per tirare il fiato.

Anche questo blog è sospeso, in apnea… ma sopravvive. E riprenderà con maggior energia il prossimo anno. Con nuovi compiti, nuove idee, nuovi giochi. Con nuove possibilità di incontro e di collaborazione. Perché insegnare ci diverte, ci diverte  metterci in gioco, entrare in contatto. E se i ragazzi non vengono… non importa, verranno i docenti. Profepa e profema non demorderanno. Ci scommetto. In barba ai progetti 🙂

Ai colleghi

Ho preparato il compito sulle disequazioni per la mia terza per domani e mi sono accorta che è identico a quelli che davo in seconda pochi anni fa.
Sto ripassando il programma con la mia quinta e vorrei interrogarli per aumentare un po’ gli orribili voti che verrebbero facendo la media aritmetica. mi sono accorta che io sono l’unica in quella stanza che ha queste preoccupazioni.
Evitando le normali lamentazioni del corpo docente, le frasi tipo ‘Prima sì che i ragazzi…’, le accuse ai docenti del biennio,delle medie, delle elementari e della scuola materne, quelle alle famiglie e alla società… pensate che sia una mia impressione o qui la scuola sta collassando?

Pubblicato su ai colleghi. 3 Comments »

Uno strano parcheggiatore

Ecco il 1° dei 13112221 enigmi e/o giochi che Francesco ha cercato:

Un parcheggiatore ha un tariffario un pò particolare: chiede 1 Euro per la prima ora di sosta, 0,5 Euro per la seconda ora di sosta, 0,25 Euro per la terza ora di sosta, 0,125 Euro per la quarta ora di sosta e così via. Ipotizzando che un’auto rimanga in sosta per un tempo infinito, se è possibile determinarlo, quanto avrà guadagnato il parcheggiatore? Sarà diventato infinitamente ricco?

Pubblicato su gioco. 27 Comments »

Una strana sequenza.

Profexy scrive alla lavagna la seguente sequenza di numeri:

1, 11, 21, 1211, 111221, 312211,…..

Qual è il prossimo numero sapendo che è uno dei seguenti?

a.      322311     

b.     13112221        

c.     23111321       

d.     31122111           

e.     31212211

Pubblicato su gioco. 15 Comments »

Adesso sì… che dianzi no!

Mariastella Gelmini è il nuovo Ministro della Pubblica Istruzione.

Ora non vi resta che convincerla che quello che è necessario alla scuola italiana, è che tutti gli studenti passino a giugno, senza debiti, sospensioni di giudizio o ammennicoli vari. Tanto quello che insegnano a scuola è del tutto inutile.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: